venerdì, Dicembre 29

Nuovo ISEE: meno dati da inserire e quindi più bonus per te | Saltano tanti paletti

Tanti dati non vanno inseriti nell’ISEE e lo rendono più basso ed utile per avere i bonus.

Anche se l’ISEE è un documento complesso da compilare bisogna ricordare che è fondamentale per accedere ai bonus e alle detrazioni. Oggi arrivano chiarimenti sull’ISEE e in questo articolo cercheremo di capire come questi possono essere utili alle famiglie. Questo documento non è altro che un indicatore della situazione economica della famiglia e misura sia il numero dei componenti del nucleo familiare che le fonti di reddito e proprietà.

Cosa va tenuto fuori dall'isee
Nuovo Isee semplificato – ilovetrading.it

Grazie a questo documento lo Stato conosce la quantità di danaro che una famiglia possiede e eventuali stipendi, rendite, immobili, pensioni, sussidi, auto, eccetera. Oggi i bonus possono essere richiesti quasi solo telematicamente oppure andando al CAF. Ci sono degli elementi che non rientrano nell’ISEE e che non condizionano il suo calcolo.

Tanti dati non vanno inseriti: il valore si abbassa e si hanno più bonus

La nuda proprietà di un immobile di cui non si gode l’usufrutto non rientra nel calcolo e quindi non va indicata. Per fare un esempio pratico, se si ha soltanto la nuda proprietà di un appartamento, finché è in vita l’usufruttuario, il valore di quell’immobile non dovrà confluire nell’ISEE e quindi non andrà ad aumentarlo. I gioielli, opere d’arte e preziosi non vanno indicati nel documento così come i dispositivi elettronici e le moto al di sotto dei 250 cm cubici.

ISEE basso con questi accorgimenti
ISEE nuovo, puoi avere molti più bonus – ilovetrading.it

Gli impianti fotovoltaici sono esenti dall’ISEE se sono entro i 3 kilowatt e occupino una superficie inferiore ai 150 metri quadri. Con l’esclusione di questi elementi dal famoso indicatore, il bonus diventa più facile e più vicino. A prescindere dall’agevolazione che vogliamo chiedere, se questo documento risulta più basso le probabilità che il nostro nucleo familiare rientri saranno maggiori. Ovviamente tutto questo viene fatto nel rispetto della legge e non utilizzando metodi furbeschi che poi saranno probabilmente scoperti dal fisco.

Attenzione ai problemi sull’ISEE, il suggerimento dei CAF

Sbagliare a compilare l’ISEE è un doppio problema. Se questo documento risulta troppo alto si perderanno bonus ed aiuti fiscali. Se a causa di un errore di calcolo dovesse risultare al Fisco più basso della realtà, ciò potrebbe apparire una frode e si rischierebbe di dover restituire i bonus e di pagare anche pesanti sanzioni. I CAF ricordano come questo documento sia indispensabile e non vada banalizzato. Si tratta di una comunicazione fiscale e come tale va redatta con scrupolo per evitare poi problemi che potrebbero essere anche di valore superiore agli aiuti che si sono percepiti.