venerdì, Dicembre 29

Mutuo: arrivano bonus ed agevolazioni che ti salvano | Quali sono e come funzionano

In arrivo bonus e agevolazioni per aiutare chi vuole aprire un mutuo per l’acquisto di una casa. Vediamo insieme come funzionano.

In arrivo importanti aiuti per chi decide di comprare casa con un mutuo. In questo articolo vi spieghiamo in cosa consistono le agevolazioni e cosa fare per ottenere i bonus.

Mutuo, come ottenere le agevolazioni
In arrivo importanti agevolazioni per acquistare casa – ilovetrading.it

Comprare casa è il sogno di molti ma ben pochi ci riescono. I prezzi degli immobili sono saliti alle stelle: in alcune zone d’Italia le case possono costare anche diecimila euro al metro quadro. I tassi di interesse sui mutui, per il momento non accennano a scendere. Anzi: la Bce ha imposto nuovi rialzi per i prossimi mesi.

A ciò bisogna aggiungere un altro fattore di difficoltà: le banche sono sempre più restie a concedere un mutuo specialmente ai giovani. È stato stimato che molti di coloro che hanno avuto il mutuo nel 2022, se lo chiedessero nel 2023 non lo otterrebbero. Per queste ragioni sono stati messi in campo una serie di aiuti finalizzati a sostenere chi vuole acquistare casa.

Mutuo: ecco come avere delle agevolazioni

Sempre più persone vorrebbero acquistare casa ma temono di fare il grande passo. Ad intimorire sono tutti i costi inerenti all’apertura di un mutuo ma anche le rate da sostenere per 20/30 anni e i tassi di interesse in crescita. Tuttavia chi decide di comprare casa nel 2023, potrà fruire di diverse agevolazioni.

Agevolazioni mutuo, requisiti
Chi vuole chiedere un mutuo potrà beneficiare di diverse agevolazioni – ilovetrading.it

Ancora per il 2023 si potrà richiedere il mutuo agevolato per giovani under 36, con garanzia statale. Questo aiuto consente di acquistare la casa o di ristrutturarla con una copertura finanziaria pari all’80% del capitale dato in mutuo. Queste agevolazioni possono  essere richieste da persone con meno di 36 anni con contratto di lavoro atipico, o giovani coppie – di cui almeno uno dei due di età non superiore ai 35 anni – o genitori single con figli minori a carico, o persone che vivono in affitto in case popolari. Il richiedente non deve essere proprietario di immobili adibiti a residenza civile. Si possono acquistare immobili che non superino i 250mila euro e non deve trattarsi di abitazioni di lusso. Le agevolazioni per under 36 comportano l’esenzione dal pagamento dell’imposta di registro, dell’imposta ipotecaria e dell’imposta catastale. Inoltre è previsto il ristoro dell’Iva pagata se la transazione è soggetta a Iva.

Ancora disponibile per il 2023 il bonus prima casa. Questo sussidio si rivolge a tutti coloro che decidono di acquistare la loro prima casa a prescindere dall’età. Grazie a questa soluzione si potrà beneficiare delle seguenti agevolazioni:

  • Iva al 4%, invece che al 10%;
  • imposta di registro al 2% e imposta ipotecaria e catastale fissate a 50 euro ciascuna;
  • imposta ipotecaria e catastale equiparata a quella degli acquisti dalle imprese costruttrici (200 euro) per acquisti per successione e donazione;
  • credito d’imposta per chi vende una casa e la riacquista entro 12 mesi.

Per ottenere il bonus prima casa è necessario soddisfare i seguenti requisiti:

  • non essere proprietari di un’abitazione in tutto il territorio nazionale;
  • essere residenti nel Comune in cui si acquista casa o trasferirvi la residenza entro 18 mesi dall’acquisto;
  • non essere titolare di diritto d’uso, usufrutto o abitazione di altro immobile nello stesso Comune in cui si chiede il bonus prima casa.

Questo bonus prevede una clausola piuttosto rigida: non si può rivendere l’abitazione prima di cinque anni, altrimenti si rischia la decadenza di tutte le agevolazioni.