venerdì, Dicembre 29

Il Governo offre 10.000 euro per ogni figlio ma ecco perché le famiglie dicono di no

Il Governo ti offre 10.000 euro per ogni figlio ma molte famiglie non ne voglio sapere. Vediamo perchè.

L’Istat certifica un crollo della natalità. Mai in Italia si sono fatti così pochi bambini. Il problema è anche per le pensioni perché Pasquale Tridico ha sottolineato che con un trend così in discesa non ci sono abbastanza contributi per pagare le pensioni. Questo non succede oggi ma tra vent’anni secondo l’Inps il sistema pensionistico potrebbe non riuscire a reggere.

10.000 euro per ogni figlio
Il Governo offre 10.000 euro per ogni figlio – ilovetrading.it

Dal Governo Meloni arriva una proposta che sta facendo molto discutere. Si sta pensando di offrire 10.000 euro di sgravi fiscali per ogni figlio fatto da una famiglia. I bonus in Italia per le famiglie con i figli sono scarsi. Il Reddito di Cittadinanza è stato praticamente eliminato e l’Assegno Unico Universale eroga cifre basse. Questi diecimila euro per ogni figlio sono una specie di terapia d’urto per spingere le famiglie a prendere la decisione di fare un figlio ma probabilmente tante diranno di no a questa offerta allettante.

Senza uno stato sociale che offre serenità le coppie non vogliono rischiare

Se ci pensiamo 10.000 euro di aiuto non sono pochi ma prendere la decisione di mettere al mondo un figlio in un Paese come l’Italia che ha uno stato sociale disastrato è non semplice. Una coppia che sceglie di mettere al mondo un figlio deve sapere che presumibilmente riuscirà a mantenerlo fino alla sua completa indipendenza economica ed esistenziale.

Bonus per i nuovi nati: forte sgravio fiscale
Le famiglie dicono no al nuovo aiuto del Governo – ilovetrading.it

Con un mondo del lavoro sempre più precario perché orientato alle logiche del neoliberismo e con uno stato sociale praticamente assente, una coppia ha paura di prendere questa decisione. Se il Governo elimina il Reddito di Cittadinanza e non prende in considerazione misure di sostegno vere a chi finisca in povertà, una famiglia sa di non avere alcun paracadute se le cose dovessero andare storte e così preferisce non rischiare. 10.000 euro una tantum significano ben poco per un impegno che dura tutta la vita.

10.000 euro una volta sola valgono poco se poi RdC viene cancellato

Le associazioni di volontariato e del terzo settore da tempo stanno sottolineando che se si vuole far ripartire la natalità in Italia c’è bisogno di ripensare lo stato sociale. Una famiglia deve sapere che se finisce in condizione di difficoltà ha a disposizione strumenti forti che le consentano di mangiare e di dare un’istruzione al proprio figlio altrimenti è chiaro che ci penserà due volte prima di fare questo passo.

Non sappiamo se alla fine il Governo effettivamente erogherà questi diecimila euro di sgravio fiscale per ogni figlio o se poi questa idea sarà abbandonata ma quello che chi occupa di nuove povertà chiede è che lo stato sociale sia potenziato per consentire alle famiglie di avere quel minimo di serenità che possa offrire loro la forza di fare un figlio.