giovedì, Dicembre 28

Emily in Paris 4 riprese rimandate. Ecco il motivo

Emily in Paris 4 colpita dallo sciopero degli sceneggiatori: le riprese sono state rimandate

Terremoto nel mondo dell’audiovisivo. E questa volta la colpa non è dell’arrivo di una nuova piattaforma streaming, bensì di una sciopero che avrà pesanti ripercussioni sul settore. Dal 2 maggio, gli sceneggiatori della Writers Guild of America si sono interrotti senza un accordo sui termini del nuovo contratto collettivo. La categoria degli sceneggiatori ha presentato richiesta per una retribuzione equa, che rifletta il valore del loro contributo al successo dell’industria, e protezioni per garantire che la scrittura continui a essere una professione sostenibile in relazione all’avanzare dell’intelligenza artificiale. Richieste che, dopo un mese di sciopero, non hanno ancora trovato un riscontro e che hanno iniziato ad avere pesanti ripercussioni sulla produzione.

Emily In Paris, sciopero degli sceneggiatori ma potrebbero esserci ulteriori ritardi

La prima vittima dello sciopero è la quarta stagione di Emily in Paris. Secondo quanto ha riportato in esclusiva Variety, le riprese della quarta stagione della serie Netflix con Lilly Collins dovevano iniziare alla fine dell’estate – o massimo all’inizio dell’autunno – ma sono state ritardate di due mesi a causa dello sciopero degli sceneggiatori. Pare inoltre che, se i membri della WGA dovessero continuare a partecipare allo sciopero, il ritardo potrebbe dilatarsi ulteriormente. Un ritardo che era già stato annunciato da Philippine Leroy-Beaulieu, che nella serie interpreta Sylvie, la quale aveva dichiarato: “Stiamo…

Leggi l’articolo completo su Gossipstyle.it