venerdì, Dicembre 29

da quando parte e chi può usufruirne. Controlla l’ISEE per vedere se ci rientri

Novità per quanto riguarda il bonus sociale sulle bollette: confermati tutti i dettagli dell’aiuto economico per le famiglie più in difficoltà

Buone notizie per chi aspettava novità in merito al bonus bollette, anche definito bonus sociale luce e gas 2023. Quest’anno è stato confermato, in questi giorni è arrivata l’ufficialità. Si tratta di un’agevolazione rivolta a coloro che potrebbero avere problemi ad arrivare a fine mese con i rincari delle bollette che vanno avanti da fine 2022. In realtà le buone notizie sono arrivate: ci sarà un ulteriore calo sui prezzi dell’energia e quindi sui consumi in bolletta.

Novità bonus sociale luce e gas, da questo mese si risparmia
Novità bonus sociale luce e gas – ilovetrading.it

Lo si era già anticipato negli scorsi giorni, adesso è arrivato l’annuncio ufficiale di Arera. Il prezzo di riferimento dell’energia elettrica per la famiglia tipo nel mercato tutelato si ridurrà del 55,3% per il secondo trimestre 2023. Dal 1°aprile 2023, tasse incluse, si parla infatti di 23,75 centesimi di euro per kilowattora. In questo modo si farà un grande passo all’indietro, tornando ai prezzi precedenti alla guerra scoppiata con l’attacco della Russia in Ucraina.

Ribasso dei prezzi in bolletta e ok ai bonus sociali elettricità e gas

A completare le buone notizie vengono in aiuto i bonus sociali elettricità e gas confermati ufficialmente. Saranno un aiuto per le famiglie con livello Isee fino a 15mila euro, ma non solo. Infatti, per i nuclei familiari numerosi, che abbiano almeno quattro figli a carico, il livello Isee sale da 20mila a 30mila euro. Si allarga quindi la platea. Da una parte il prezzo scende, dall’altra l’aiuto economico: ci sarà un primo forte calo sulle spese mensili familiari e si tornerà a respirare (in parte).

Calano i prezzi in bolletta
Calano i prezzi in bolletta – ilovetrading.it

Rimangono prezzi molto elevati, infatti facendo una stima, anche considerando le diminuzioni dell’ultimo periodo, il prezzo è comunque cresciuto di molto e nel 2023 si spenderà in totale circa il 33,7% in più rispetto alle spese dell’anno scorso; dati che riguardano l’energia elettrica. Considerando però i prezzi folli dei primi mesi invernali, si tratta comunque di un sospiro di sollievo. Inoltre non servirà fare nessuna domanda in quanto la diminuzione verrà inserita automaticamente in fattura.

Un grande traguardo anche dal punto di vista burocratico perché i controlli sull’Isee saranno automatici e interni, senza il bisogno di alcuna comunicazione. Si cercheranno i dati di ogni singolo nucleo familiare e coloro che rientreranno nei limiti stabiliti dal bonus riceveranno direttamente lo sconto sulla fattura di fine mese. Ciò significa che se vedrete prezzi molto più bassi rispetto ai mesi precedenti, probabilmente non sarà solo dovuto all’abbassamento generale dei prezzi ma anche al fatto che rientravate nel bonus e vi sarà stato applicato automaticamente.