venerdì, Dicembre 29

Assegno Unico: cambia di nuovo ed arriva il simulatore per evitare confusione

Arriva a disposizione di tutti il simulatore per il calcolo dell’assegno unico. Utilizzatelo per non farvi cogliere impreparati da qualche brutta sorpresa.

L’assegno unico universale è estremamente importante per moltissime famiglie. Per questa ragione è importante non fare errori di calcolo e sapere sempre quanto ci spetta dallo Stato. Grazie al nuovo simulatore dell’INPS potremo calcolare autonomamente gli importi.

Assegno Unico: cambia di nuovo
Nuovo assegno unico per i figli, ecco come calcolarlo – ANSA – ilovetrading.it

L’assegno unico universale per i figli a carico è una misura varata dal Governo Draghi nel 2021 atta ad aiutare economicamente le famiglie con figli con redditi bassi. Si tratta di una misura di assistenza realizzata per eliminare dal sistema italiano una serie di vecchie e complessi bonus famiglia che permettevano degli aiuti alle famiglie con figli di varie età, ma appesantivano parecchio l’organismo burocratico. Con l’assegno unico si è passati a un solo aiuto economico garantito mensilmente a tutte le famiglie con figli minorenni o fino a 21 anni se questi sono iscritti a un corso universitario, svolgono un’attività di servizio civile o un corso professionalizzante.

L’importo mensile dell’assegno unico non è fisso. Il massimo è fissato a 189,20 euro al mese per ogni figlio per le famiglie con un ISEE pari o inferiore a 16.215, e il minimo a 54,10 euro al mese per ogni figlio per gli ISEE superiori a 43.240 euro o in assenza del modello. Per poter accedere all’assegno unico bisogna avere soddisfatti tutti i requisiti necessari e compilare adeguatamente la DSU da presentare al CAF o al patronato, oppure tramite il sito online dell’INPS per ottenere il modello ISEE. Importante in questo caso mantenere il modello ISEE aggiornato anno per anno, in modo da poter continuare a percepire un assegno alto e non il minimo possibile come previsto dalla misura.

Il nuovo simulatore per vedere quanto vale il nostro assegno unico

Ogni anno deve essere aggiornato il modello ISEE, visto che quello per l’anno in corso vale soltanto fino al mese di gennaio dell’anno successivo. Nel caso dell’assegno unico, che viene rinnovato a marzo, l’ISEE dell’anno precedente è valido fino alla mensilità di marzo del mese in corso, dopo di ché si passa al nuovo ISEE. Un ISEE aggiornato significa un nuovo livello di reddito familiare e quindi un diverso assegno.

Assegno Unico come si calcola ora
Applicazione di calcolo dell’assegno unico dell’INPS – ANSA – ilovetrading.it

Sapere in anticipo quanto dobbiamo avere dall’INPS nell’anno in corso è importante per non ricevere brutte sorprese. In questo frangente ci viene in aiuto il nuovo simulatore automatico dell’assegno unico, che attraverso una serie di dati calcola da solo l’assegno che dovremmo percepire. L’applicazione può essere recuperata sulla piattaforma online dell’INPS, e l’ente stesso ha provveduto a ricordare questo fatto ai cittadini tramite i propri canali social.

Come funziona il simulatore dell’assegno unico

L’applicazione è stata testata e aggiornata di recente. Il calcolo viene fatto attraverso una serie di domande alla persona che utilizza l’applicazione. Queste riguardano lo stato economico del nucleo familiare, il numero di componenti, l’età e l’occupazione dei figli e se sono presenti figli con disabilità. Da questi dati l’applicazione calcolerà, in base alle regole dell’assegno unico, l’importo mensile che spetta al nucleo familiare. Il sistema è tarato in modo da mostrare una schermata di errore nel caso in cui le risposte andassero in contraddizione tra loro.