venerdì, Giugno 2

Buono spesa di 400 euro da utilizzare subito, controlla i requisiti

Tra non molto, gli italiani potranno mettere le mani su un buono spesa di 400 euro. Ma a chi spetta? Vediamolo insieme. 

Il governo ha messo a disposizione una nuova carta acquisti dedicata a tutte quelle famiglie il cui reddito Isee non supera una certa soglia e che potrà essere usato solo per l’acquisto di prodotti alimentari. È un bonus una tantum di circa 400 euro (382.50 per la precisione) che servirà per fare la spesa alimentare. Insomma, potrebbe essere questa una vera e propria boccata d’ossigeno per molte famiglie italiane. Ma come possiamo ottenerlo e quando sarà disponibile? Vediamo di capirne di più.

Il buono spesa del valore di 400 euro
In arrivo il buono spesa da 400 euro- Ilovetrading.it

In cosa consiste il buono spesa dal valore di 400 euro? È una carta acquisti con un contributo che serve solo per i beni alimentari di prima necessità che può essere speso presso negozi o supermercati di generi alimentari purché aderenti alla convenzione con il Ministero dell’agricoltura.

Tutto quello che c’è da sapere sul buono spesa da 400 euro

Possono ricevere il bonus i cittadini italiani che con il nucleo famigliare vivono in Italia, iscritti all’Anagrafe comunale e con una certificazione ISEE non superiore ai 15 mila euro annui. Non spetta ai nuclei famigliari in cui uno dei componenti percepisce reddito di cittadinanza, Reddito di inclusione o altra misura sociale a sostegno della povertà.

Il buono spesa del valore di 400 euro
Bonus per le famiglie italiane- Ilovetrading.it

Come si ottiene? Verranno assegnate un totale di un milione e 300 mila carte acquisti. L’Inps manda ai comuni l’elenco dei beneficiari, individuati tra i nuclei famigliari residenti nel territorio su dati elaborati e messi a disposizione dall’Inps, dando priorità ai nuclei famigliari con ISEE più basso.

Saranno favoriti nuclei famigliari di almeno 3 componenti, uno di questi nato entro il 31 dicembre 2009 e successivamente ai nuclei famigliari sempre di almeno 3 componenti dove almeno uno nato entro il 31 dicembre 2005. A seguire, i nuclei famigliari composti da non meno di 3 persone e via via, ampliando il giro. Per accedere al bonus non serve fare alcuna richiesta ma avviene in maniera automatica.

Il bonus viene erogato con delle tessere elettroniche di pagamento prepagate e ricaricabili Postepay, ritirabili presso gli uffici postali che sono abilitati al servizio, dopo essere stati avvisati dal comune che siete stati ammessi all’aiuto. Le carte sono nominative e potranno essere utilizzate dal mese di luglio 2023. Una volta ricevute vi conviene utilizzare il credito il prima possibile, queste carte prepagate infatti saranno annullate qualora non si faccia un primo acquisto prima del 15 Settembre 2023.